Nuoto: La 24 Ore del Donatore

Edizione 2014

La 24 Ore del Donatore - 7a edizione
Manifestazione nazionale di nuoto a staffetta
Memorial Carletto Lanciai
"Terme di Giunone" - Caldiero
4 e 5 luglio 2014


Finalmente dopo qualche anno in cui il tempo ha fatto le bizze, quest’anno il bel tempo ha accompagnato lo svolgimento della 24 Ore del Donatore di nuoto che si è svolta alle Terme di Giunone.

La maratona promozionale di nuoto, anticipata quest'anno al mese di luglio, è iniziata alle ore 20.00 di venerdì 4 e si è conclusa alla stessa ora di sabato 5, e ha visto come testimonial d'apertura la giornalista Carmen Lasorella, presidente di RaiNet.
258 volontari, ad un soffio dal record di presenze storico della manifestazione, si sono dati il cambio nuotando in quattro corsie della piscina olimpionica percorrendo 2772 vasche per un totale di 138 km. A confermare il successo dell’evento è stata la presenza di diversi staffettisti provenienti da varie regioni italiane.


I primi a scendere in vasca sono stati i ragazzi di casa della scuola dell'associazione Nuoto Giunone di Caldiero, seguiti dalle atlete della pallanuoto Bentegodi femminile. Da mettere in risalto è l’iniziativa di un manipolo di donatori del gruppo Fidas ValeggioCorre che hanno corso per 45,5 chilometri da Valeggio a Caldiero, giungendo in piena notte e scendendo in vasca a fare la loro parte a nuoto.

Il presidente provinciale Fidas Verona, Massimiliano Bonifacio, si dimostra entusiasta: «Ci fa un grande piacere il cospicuo numero di volontari che hanno aderito alla 24 Ore. Quest’anno abbiamo anticipato l’iniziativa dall’ultima settimana di agosto alla prima di luglio; avevamo dei timori, ma invece la gente ha risposto in gran numero, e pensare che alla prima edizione c'erano solo 62 partecipanti!». Continua il presidente: «La manifestazione è cresciuta tanto da essere scelta quest'anno per aprire le iniziative del cartellone ideato dalla Fidas nazionale e intitolato “E... state con Fidas”».

I
l programma degli appuntamenti prevede tra le altre manifestazioni Fidas on the road, con due camper che percorreranno seimila chilometri partendo da Verona e che attraverseranno l’Italia promuovendo la donazione. L’arrivo è previsto per il 25 luglio a Reggio Calabria. Qui il 26 e il 27 luglio si concluderà E... state con Fidas con l8a Traversata della solidarietà che vedrà un gruppo di nuotatori affrontare a bracciate lo Stretto di Messina, tra i quali Enrico Bresadola, Giorgio Marcolungo e Niccolò Maschi che, oltre ad aver nuotato durante la 24 Ore, saranno i portabandiera di Fidas Verona nell'iniziativa.

«Fidas vuol far vivere in diretta ai propri aderenti da tutta Italia gli eventi dell’estate, grazie ai social network che le trasmetteranno», sottolinea il presidente nazionale di Fidas, Aldo Ozino Caligaris, che aggiunge: «Abbiamo un esercito di 470mila donatori, pronti a donare nel momento del bisogno e in estate la necessità di sangue e di emoderivati è costante. Le associazioni di volontariato come Fidas, assicurano le migliaia di trasfusioni giornaliere che vengono fatte in Italia, il che vuol dire 3 milioni e mezzo di donazioni all'anno, per soddisfare circa 700mila pazienti. Un problema? Il ricambio generazionale: sono sempre di più quelli di una certa età e sono pochi quelli giovani», fa notare Ozino Caligaris. «Ecco perché è importante organizzare iniziative promozionali come questa».

Alla conclusione della staffetta sono stati conferiti i seguenti premi:
- Riconoscimento al Comune di Caldiero e alle Terme di Giunone per l'ospitalità

- Riconoscimento all'Associazione Nuoto Giunone, alla Pallanuoto Bentegodi femminile e agli atleti Niccolò Maschi e Enrico Bresadola per la collaborazione


- Trofeo categoria assoluta uomini per il maggior numero di vasche percorse: Matteo Vicentini (24,5)

- Trofeo categoria assoluta donne per il maggior numero di vasche percorse: Gulia Tebaldi (21,5)

- Trofeo Carletto Lanciai: associazione Fidas ValeggioCorre come riconoscimento per i 45,5 km percorsi di corsa per partecipare a La 24 Ore del Donatore


- Trofeo Fidas Veneto: Iolanda Marta Squillace, Ermanno Giuca e Giuseppe Natale (Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale dell'Università Pontificia Salesiana)

- Trofeo Fidas Verona: Giorgio Marcolungo (sezione Colognola ai Colli) vincitore della categoria donatori con 19 vasche percorse

Nella gallery sono caricate le foto della manifestazione.