La 24 Ore del Donatore è un'iniziativa unica e consolidata nel panorama Fidas
Nuoto: La 24 Ore del Donatore

Edizione 2015

La 24 Ore del Donatore - 8a edizione
Manifestazione nazionale di nuoto a staffetta
Memorial Carletto Lanciai

"Terme di Giunone" - Caldiero
29 e 30 agosto 2015

L'anticiclone Augusto - così l'hanno chiamato i meteorologi - ha accompagnato con temperature che hanno raggiunto i 35 °C la due giorni della 24 Ore del Donatore. Un caldo deciso, abbinato a una organizzazione sempre più competente, ha così permesso un ottimo svolgimento della manifestazione che, diciamolo subito, ha frantumato tutti i record precedenti: ben 311 i partecipanti che hanno nuotato per un totale di 3124 vasche, equivalenti a 156,2 Km.

Numerosi i nuotatori che hanno raggiunto Verona provenendo da altre regioni italiane: i rappresentanti di Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lazio, Campania e Calabria hanno dato lustro a questa nuova edizione svoltasi unitamente alla Fidas nazionale. Il presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris e quello regionale Fidas, Fabio Sgarabottolo, hanno dato lustro alla manifestazione compiendo i loro 15 minuti in vasca, come tutti gli altri partecipanti.

La numerosa delegazione dei donatori veronesi, che non hanno mancato a presentarsi al loro appuntamento con la piscina, è stata capeggiata da un entusiasta presidente provinciale Fidas Verona, Massimiliano Bonifacio che ha commentato: "Nel 2008, alla prima edizione, eravamo in 96 partecipanti ed abbiamo percorso 1115 vasche; il confronto con i numeri di oggi ci dà orgoglio perché in tanti hanno capito l'importanza di questo evento per dare visibilità al dono del sangue, che altrimenti difficilmente riuscirebbe a raggiungere gli onori della cronaca. I 15 minuti di nuoto fatti da ogni partecipante rappresentano l'impegno costante che i donatori garantiscono per non far mai cessare l'afflusso di sangue nei nostri ospedali, anche in tempi di calo di donazioni che si registra durante l'estate".


Il presidente nazionale Fidas, Aldo Ozino Caligaris, ha espresso il proprio compiacimento per questa iniziativa unica e apprezzata nel panorama nazionale: "Ringrazio tutti coloro che sono intervenuti e hanno dato valore alla 24 Ore del Donatore, evento che porta il proprio contributo alla promozione del dono del sangue, in un modo originale e coinvolgente".

A
nche quest'anno numerosi testimonial sportivi sono intervenuti alla 24 Ore del Donatore: oltre ai nuotatori veronesi Enrico Bresadola e Niccolò Maschi, hanno accettato il nostro invito a partecipare alla maratona della solidarietà il campione di ciclismo Maurizio Fondriest e quelli delle Fiamme Oro Piergiorgio Gagliotti, Davide Natullo e Rodolfo Valenti, l’atleta delle Fiamme Gialle Lisa Fissneider, e Alessandro Calvi del gruppo nuoto dei Carabinieri. Una presenza molto gradita è stata quella dell'atleta paralimpico plurimedagliato Guido Grandis. Non li conoscete? Andate a cercare loro notizie in internet e vedrete quanto sono bravi.

Alla conclusione della staffetta sono stati conferiti i seguenti premi:
- Riconoscimenti
al Comune di Caldiero, alle Terme di Giunone a all'associazione Nuoto Giunone

- Riconoscimenti ai testimonial
Piergiorgio Gagliotti, Davide Natullo e Rodolfo Valenti (Fiamme Oro), Lisa Fissneider (Fiamme Gialle), Alessandro Calvi (Centro Sportivo Carabinieri), Guido Grandis (atleta paralimpico)

-
Trofeo categoria assoluta uomini per il maggior numero di vasche percorse: Kristian Rossi (21,5)

- Trofeo categoria assoluta donne per il maggior numero di vasche percorse: Aglaia Pezzato (23)

- Trofeo Fidas Veneto: Stefano Ravana (16 vasche). Premio assegnato al partecipante di altre associazioni federate Fidas del Veneto che ha nuotato per il maggior numero di vasche

- Trofeo Fidas Verona: Enrico Visconti vincitore della categoria donatori con 21,5 vasche percorse

- Trofeo Carletto Lanciai: Giorgio Gozzellino (Fidas Piemonte). Premio assegnato a chi si è distinto particolarmente per il buon svolgimento della manifestazione

Nella gallery sono caricate le foto della manifestazione.