Manifesto del Congresso
CONGRESSI NAZIONALI FIDAS

Verona 2006

45° Congresso Nazionale FIDAS
"ChiAMA Dona" 
Verona, 22-23-24 aprile 2006

A Verona un Congresso per tutti i donatori


Organizzare un Congresso non è semplice, se poi è a livello nazionale diventa difficile, se si svolge in una città come Verona è abbastanza complicato, ma siamo riusciti ad organizzarlo meritando i complimenti dagli intervenuti e dalle istituzioni.

Abbiamo voluto fare questa premessa per ringraziare tutti coloro che si sono impegnati affinché questa grossa manifestazione ottenesse consensi di pubblico e i risultati associativi previsti.
Due giornate associative, dedicate rispettivamente all’Assemblea nazionale FIDAS, presenti i delegati delle 65 Associazioni federate in rappresentanza degli oltre 400.000 donatori delle varie regioni; una giornata informativa medico-scientifica dedicata all’esame della nuova legge sangue dell’ottobre scorso per valutarne le varie regole per la selezione dei donatori, per i comportamenti dei Centri Trasfusionali e dei loro responsabili con l’obiettivo unico di fornire agli ammalati la garanzia di ogni loro bisogno ed un prodotto finale veramente fonte di speranza e di vita.
Ai tavoli della presidenza, con il Presidente provinciale di Fidas Verona Silvano Salvagno e di quello nazionale Aldo Ozino Caligaris, i rappresentanti delle istituzioni pubbliche comunali, provinciali e regionali, ma anche e soprattutto i più riconosciuti esperti associativi e i responsabili medici dei Servizi Trasfusionali che, con la loro capacità, disponibilità ed esperienza, li hanno fatti diventare il fiore all’occhiello della sanità nazionale.
Nel mezzo delle due giornate è stata proposta domenica 23 aprile la “giornata del donatore”, con una partecipazione che sarebbe riduttivo definire straordinaria.

Dalle 15 regioni ove è presente la Fidas si sono riversati a Verona ben 13mila donatori, secondo le stime della polizia urbana, per celebrare insieme il loro essere portatori di speranza, per cantare il loro inno alla vita, per assicurare a tutti gli ammalati che ogni loro bisogno di sangue sarà sempre e ovunque soddisfatto.
Bande musicali, centinaia di labari dei vari colori associativi, donatori ed anche loro figli sono sfilati da Porta Palio al Municipio in piazza Bra accompagnati da un sole splendido che ha regalato una giornata indimenticabile.
Le autorità nazionali della Fidas si sono unite a quelle locali e ai responsabili delle istituzioni, e tutto il percorso predisposto a festa ha fatto degna corona ad una manifestazione che rimarrà a lungo nella memoria di chi l’ha organizzata e di chi l’ha vissuta.
In piazza Bra l’epilogo con la celebrazione ufficiale, con i saluti del presidente provinciale Salvagno, del nazionale Ozino Caligaris, del sindaco di Verona dr. Zanotto e del rappresentante della Regione dr. Costa, poi la S. Messa e a fine cerimonia il lancio di 3.000 palloncini dall’interno dell’Arena con ognuno un messaggio di donazione.
Ci siamo ritrovati così tutti con il naso all’insù a godere quello spettacolo: noi organizzatori, i donatori, le autorità ed un gruppo che non abbiamo nominato ma che è stato esemplare nella partecipazione: gli oltre 40 sindaci dei comuni ove è attiva una sezione Fidas, con le loro fasce tricolori a ribadire l’importanza che un gruppo di donatori riveste nella loro comunità arricchendola dei valori dell’amore e dell’amicizia.

Nella gallery sono inserite le foto dell'evento.

Inoltre, nell'area download sono scaricabili il pdf del manifesto e il programma del Congresso.