News Fidas

Plasma: i dati certificano la diminuzione della raccolta

Dopo la lieve ripresa di marzo, il report del Centro nazionale sangue evidenzia di nuovo una frenata nella raccolta del plasma in Italia.
Dopo la lieve ripresa che a marzo aveva fatto ben sperare, alla luce dei risultati dei due mesi precedenti, ad aprile la media è stata del -13,3% rispetto a un anno fa.

Nella fattispecie sono stati 64.445 i chili conferiti al frazionamento, poco più che a febbraio (quando la flessione fu del 10%), circa 10mila in meno del 2021: un dato che suscita non poca preoccupazione in vista del periodo estivo in arrivo che è storicamente critico.

Se già nel primo trimestre il raffronto con l'anno passato riportava il segno meno, gli ultimi numeri non fanno che confermare questa tendenza, con un -7,5% rispetto a gennaio-aprile 2021. L'obiettivo per l'anno in corso della raccolta in Italia è di 853.000 chili: nei primi quattro mesi ne sono stati raccolti complessivamente 270.807, per uno scostamento di 582.193.

Anche il Veneto conferma la regressione passando da 29.723 kg a 28.183 kg confrontando il periodo gennaio-aprile 2021 con lo stesso di quest'anno. 

Commenti (0)