News Fidas

Programmare le donazioni. Perchè ora è così importante?

Gli italiani hanno risposto in modo eccellente agli appelli alla donazione delle ultime settimane, dando prova di solidarietà e sensibilità anche in questo periodo decisamente delicato.
Non possiamo che ringraziare infinitamente le migliaia di persone che hanno dato prova di una generosità travolgente.

In questi giorni la richiesta di sangue da parte degli ospedali non prevede picchi perchè sono stati sospesi diversi interventi chirurgici e terapie non urgenti, ed è stata garantita la disponibilità per i pazienti cronici e le emergenze di breve periodo.

Ma l'impegno dei donatori non si deve fermare e ora la parola d’ordine è “programmare” per garantire continuità e stabilità del nostro Sistema sanitario. Quindi si deve donare garantendo un afflusso regolare di plasma e sangue nei nostri ospedali per evitare pericolose carenze quando riprenderanno interventi chirurgici e terapie rimandate.
Recarsi a donare secondo un'attività programmata – quindi attraverso la prenotazione da effettuare contattando l'apposito ufficio con le consuete modalità (clicca qui) – garantisce anche di limitare correttamente l'accesso nei Centri Trasfusionali, così come previsto dalle disposizioni di contenimento del contagio da Coronavirus.

In questo sito è possibile compilare il form "Prenota la tua donazione" presente in home page, per fissare un appuntamento per donare. Chi vuole diventare nuovo donatore, allo stesso modo può compilare il form "Vuoi diventare donatore?"; in entrambi i casi sarete poi ricontattati.

Donazione e raccolta di sangue rientrano sempre nei Livelli Essenziali di Assistenza, quindi necessari al sostentamento della Sanità pubblica. Con l'attuale limitazione ai movimenti, i donatori possono fornire motivazione dello spostamento per recarsi a donare redigendo, nel caso venga richiesta dalle Forze di Polizia, l’autodichiarazione prevista dal Ministero dell’Interno aggiornata al 26 marzo 2020 (clicca qui).
La casella da barrare è SITUAZIONI DI NECESSITÀ – aggiungendo DONAZIONE DI SANGUE - livelli essenziali di assistenza (art. 5, legge 219/2005).

Anche i volontari che si occupano dell'accoglienza in sala dei donatori possono recarsi nei Centri Trasfusionali compilando l'autodichiarazione.

Il sangue è prezioso; la generosità dei donatori è insostituibile. Grazie a tutti voi!

Commenti (0)