Nuoto: 24 Ore del Donatore

Edizione 2019 - Battuti i record! Ecco i numeri, il video e tutte le foto: da non perdere!

24 Ore del Donatore - 12a edizione
Manifestazione nazionale di nuoto a staffetta
Memorial Carletto Lanciai
"Terme di Giunone" - Caldiero
24 e 25 agosto 2019

Un'edizione di successi e soddisfazioni!

340 nuotatori festanti si sono alternati nella piscina olimpionica delle Antiche Terme di Giunone a Caldiero (VR) dalle 16.00 di sabato 25 agosto alla stessa ora di domenica 26 per ricordare che il bisogno di sangue non si ferma mai. E, come sperato, la 12a edizione della 24 Ore del Donatore si è rivelata un’edizione da record! I partecipanti, mai così numerosi, hanno percorso 3202 vasche, per un totale di 160,1 km.
A dare l'idea della portata delle manifestazione ci hanno pensato anche i donatori di sangue, e non, che anche quest’anno sono arrivati a Caldiero da diverse parti d'Italia.
Un leggero temporale ha provato a infastidire, senza successo, i partecipanti durante la notte, ma la musica dei Two Spans Above ha riscaldato e fatto ballare tutti a ritmo della grande musica internazionale. Sabato pomeriggio, nell'area verde adiacente al bar delle piscine, si è pure svolta una gara di assalto al palo della cuccagna con la partecipazione dei Lariani di Como, i Rosengarden di Bergamo (che si sono aggiudicati la gara) e i team veronesi dei Campagnoli e le ragazze della squadra Star Tacà.

“Purtroppo lo scorso anno il maltempo ci ha impedito di scendere in vasca, ma quest’anno abbiamo battuto i record precedenti. La 24 Ore del Donatore è un evento che ci permette di trasmettere un messaggio, quello della donazione del sangue, con gioia ed entusiasmo – ha sottolineato Chiara Donadelli, presidente Fidas Verona –. È doveroso ricordare il valore del dono e la 24 Ore è un'occasione per testimoniare l’altruismo, la condivisione e il gioco di squadra”.

Hanno voluto essere presenti alla manifestazione numerosi rappresentanti delle istituzioni locali: tanti i primi cittadini dei Comuni della provincia veronese, come pure consiglieri e assessori che non hanno voluto mancare all’appuntamento. Numerosi anche gli atleti che hanno voluto mettersi in gioco, o meglio scendere in vasca: dai pallavolisti della BluVolley Calzedonia Verona Federico Bonami e Asparuh Asparuhov, al plurimedagliato campione paralimpico Manuel Marson, all’olimpionico delle Fiamme Gialle Andrea Toniato e a due atlete delle Fiamme Oro: la pistoiese Giulia Gabrielleschi, già medaglia d’argento nella 10 km di fondo in acque libere ai Campionati Europei di nuoto di Glasgow e che ha conquistato l’argento nella 5 km a squadre al recente Mondiale di nuoto svoltosi in Corea del Sud, e la trevigiana Barbara Pozzobon, medaglia d’oro alla Ohrid Lake Swimming Marathon 2018 e che quest’anno ha conquistato il gradino più alto del podio ai Campionati Nazionali assoluti di nuoto in acque libere a Piombino nella gara dei 25 km.

In rappresentanza della Fidas Nazionale il vicepresidente per il Centro Sud e Isole Pierfrancesco Cogliandro: “Ogni giorno tanti pazienti per malattie ematologiche, o per interventi di chirurgia o di emergenza hanno necessità di questo farmaco che non si produce in laboratorio. La bellezza di questa manifestazione è la capacità di unire le diverse generazioni: donatori di tutte le età si sono alternati nella staffetta in acqua ricordando l’importanza della promozione del dono”.

Ringraziamo l'azienda Terme di Giunone e Caldiero per l'ospitalità e grazie a tutti i volontari che hanno reso possibile questa strepitosa edizione della 24 Ore del Donatore ! Arrivederci all'anno prossimo!

Alla conclusione della staffetta sono stati conferiti i seguenti premi:
- Trofeo categoria assoluta uomini per il maggior numero di vasche percorse:
Riccardo Gatti (24)

- Trofeo categoria assoluta donne per il maggior numero di vasche percorse: Michela Cogo (20)

- Trofeo Fidas: Manuel Epifanio dell'associazione donatori di sangue Ematos Roma per essersi particolarmente distinto fra i donatori delle Federate Fidas

- Trofeo Carletto Lanciai: sezione Fidas Verona di Perzacco per l’importante contributo dato all’organizzazione della manifestazione

- Premio Fidas Giovani: Enrico Bresadola (sezione di Golosine) per l’attività svolta per coinvolgere giovani in numerose edizioni della 24 Ore del Donatore

- Trofeo Fidas Verona: Davide Gaspari (sezione Golosine) per essersi particolarmente distinto fra tutti i donatori partecipanti

Guarda l'album fotografico su Flickr